Title Image

Implantologia a Carico Immediato

Home  /  Implantologia a Carico Immediato

Impianto a Carico Immediato

Si riassumono in questa categoria tutte quelle tecniche che consentono il recupero dell’occlusione e dei denti mancanti con l’utilizzo di radici artificiali realizzate con il materiale più biocompatibile fra quelli conosciuti: titanio per gli impianti endossei.

Grazie alle tecniche oggi presenti sul mercato, il successo garantito è del 90%, e gli scarsi casi di insuccesso non derivano dal rigetto, ma dalla non ossificazione locale, che non comporta scompensi fisici generali più gravi.

 

Le tappe principali della procedura implantologica a carico immediato

 

  1. PRIMA FASE: estrazione elementi presenti e bonifica della zona orale pregressa.
  2. SECONDA FASE: innesto degli impianti dentali solitamente 4 – 6 o 8.
  3. TERZA FASE: applicazione in poche ore della protesi provvisoria.
  4. QUARTA FASE: rimozione protesi provvisoria e applicazione protesi definitiva.

 

Avere una stabilità primaria degli impianti dentali superiore ai 35 Newton: l’avvitamento degli impianti in fase chirurgica di posizionamento deve necessariamente raggiungere almeno i 35 Newton per garantire la stabilità primaria;

L’osso naturale è sufficiente: non deve essere effettuata rigenerazione dell’osso contestualmente all’intervento di inserimento degli impianti.

 

  • Un Buon Supporto Paradontale (gengivale);
  • L’Assenza di Bruxismo (digrignamento dentale) o grave Malocclusione;
  • La presenza di un Buon Bilanciamento Occlusale (corretto piano occlusale masticatorio);

Si specifica che nel caso di un intervento All-on-4TM o All-on-6TM (quindi un caso di arcata dentale completa) non è sempre possibile avere il carico immediato in forma di protesi fissa; in particolare questo avviene quando uno o più impianti inseriti non presentano una stabilità primaria di almeno 35 Newton (osso molle).

Qualora si verifichi questa situazione, si provvederà a fornire una protesi mobile provvisoria, tipo protesi totale. Il paziente utilizzerà la protesi mobile in sostituzione di quella fissa per un periodo variabile da 3 a 6 mesi, a seguito di questo periodo è comunque previsto il carico degli impianti con una protesi provvisoria fissa che successivamente verrà sostituita da una definitiva fissa.

Vantaggi dell’implantologia a carico immediato

Il paziente che si sottopone ad un intervento di implantologia a carico immediato ha la possibilità di avere i denti fissi già in prima seduta, con notevoli vantaggi tra cui:

  • Minima invasività dell’intervento chirurgico e limitata perdita ematica;
  • Riacquisizione immediata della funzione masticatoria senza limitazioni nell’alimentazione;
  • Possibilità di tornare fin da subito alla normale vita quotidiana senza alcun disagio, né difficolta nell’interazione sociale;
  • Rapidità dell’intervento, che si svolge in una sola seduta;
  • Risparmio economico, effettuare l’intero intervento in una sola seduta abbatte notevolmente i costi.

Alcuni casi eseguiti da Dentiamo


 

PONTE FISSO DI 12 DENTI SU 4 IMPIANTI IN TITANIO CON TECNICA A CARICO IMMEDIATO

Esempio di intervento svolto dalla clinica Dentiamo su un paziente di 72 anni.

Situazione iniziale della dentatura del paziente.
Radiografia degli impianti effettuati.
Consegna del Toronto bridge definitivo in 72h.

Intervento eseguito dal Dott. Enrico Guggia, specializzato in implantologia a carico immediato.


 

TORONTO ALL ON FOUR A CARICO IMMEDIATO

Esempio di intervento svolto dalla clinica Dentiamo su un paziente di 61 anni

Situazione iniziale della dentatura del paziente.
situazione iniziale
Radiografia degli impianti effettuati.
radiografia degli impianti
Consegna del Toronto bridge definitivo in 72h.
impianti ultimati

Intervento eseguito dal Dott. Enrico Guggia, specializzato in implantologia a carico immediato.